Top menu

Speciale Coronavirus

Capitalismo Digitale: profitti e conflitti nell’epidemia

Capitalismo Digitale: profitti e conflitti nell’epidemia

Super-ricchi più ricchi, Facebook e Amazon con nuovi mercati e super-profitti, AirB&B in ginocchio: questi gli effetti del coronavirus sui giganti del digitale. Mentre si estendono le lotte dei lavoratori su salari, tempi e organizzazione delle piattaforme.
Il prestito statale a FCA non sia una cambiale in bianco

Il prestito statale a FCA non sia una cambiale in bianco

Il prestito di 6,3 miliardi a tasso agevolato e garantito dallo Stato per FCA non può essere incondizionato, ma deve essere vincolato al rispetto di precise condizioni per la creazione di una catena di valore della mobilità elettrica. La lettera inviata al governo da 7 organizzazioni, tra cui Sbilanciamoci!
Covid ed economia: ciò che si sa, ciò che ci aspetta

Covid ed economia: ciò che si sa, ciò che ci aspetta

Dalla caduta del Pil all’aumento del debito, della povertà e delle disuguaglianze, fino alle trasformazioni del lavoro, della produzione e dei mercati internazionali: ciò che sta succedendo nel mondo a causa della pandemia. E ciò che possiamo ragionevolmente attenderci nel prossimo futuro.
Non c’è giustizia sociale senza giustizia fiscale

Non c’è giustizia sociale senza giustizia fiscale

Secondo alcune anticipazioni di stampa, il governo vorrebbe utilizzare parte del Next Generation Fund per una riforma fiscale che avvantaggerebbe i benestanti, mentre la grande maggioranza degli italiani non avrebbe nulla. È il contrario di ciò che serve al paese nel post-pandemia: patrimoniale sulle grandi ricchezze, progressività delle imposte, lotta all’evasione.
La vera guerra è iniziata, la guerra dei vaccini

La vera guerra è iniziata, la guerra dei vaccini

L'epidemia di Covid ci è stata raccontata in chiave bellica, ma la sfida all'ultimo sangue è appena partita e riguarda i 109 vaccini in sperimentazione. Sullo sfondo le tensioni geopolitiche e gli appetiti di Big Pharma, con la fondazione di Bill Gates a farla da padrone sui brevetti.
Dall’economia ai diritti, è ora di ribaltare le priorità

Dall’economia ai diritti, è ora di ribaltare le priorità

L’Italia che vogliamo/Dopo decenni di ubriacatura neoliberista, occorre vincolare le politiche economiche al rispetto di diritti inviolabili e garanzie fondamentali che assicurino la dignità e il pieno sviluppo delle persone. Il diritto deve orientare e indirizzare l’economia, non viceversa.
Sull’emissione dei titoli pubblici serve più coraggio

Sull’emissione dei titoli pubblici serve più coraggio

Il positivo risultato del collocamento del nuovo Btp Italia indica l’opportunità di intraprendere, ora, scelte ancora più coraggiose: un’emissione a breve scadenza e tasso zero, concentrando la premialità sui rinnovi alla scadenza per gli investitori che non avranno collocato i titoli sul mercato secondario.
Firma anche tu per un’Italia in salute, giusta e sostenibile

Firma anche tu per un’Italia in salute, giusta e sostenibile

Sostieni l’appello per ricostruire il Paese dopo l’epidemia: 10 punti per un nuovo ruolo dell’intervento pubblico, un sistema economico e produttivo sostenibile, la tutela di lavoro, redditi e territorio, la centralità di welfare e servizi pubblici universali, la lotta alle disuguaglianze, la giustizia fiscale.
Il dopo-Covid e la trasformazione socio-ecologica in Europa

Il dopo-Covid e la trasformazione socio-ecologica in Europa

La rete di economisti europea EuroMemorandum Group, sostenuta da Sbilanciamoci! in Italia, lancia la sua conferenza annuale (che si terrà online) a settembre 2020: un appuntamento importante per discutere del post-pandemia ed elaborare un’agenda per promuovere la trasformazione socio-ecologica in Europa.
Un’economia sostenibile per evitare il collasso

Un’economia sostenibile per evitare il collasso

L’Italia che vogliamo/Gli scienziati ammoniscono che la permanenza su un sentiero di crescita come quello che stiamo seguendo ci porterà al collasso ambientale. Bisogna cambiare le traiettorie dello sviluppo. La bussola della sostenibilità deve orientare le nostre scelte, verso un’economia del bene comune.
Produzione industriale e Covid-19, il problema è la ripresa

Produzione industriale e Covid-19, il problema è la ripresa

La contrazione stagionale della produzione manifatturiera è una peculiarità del nostro paese che il Covid ha solo amplificato. Per favorire la ripresa servono segnali espliciti e sincronizzati di supporto alla domanda, dal lato degli investimenti e dei consumi interni. Che mancano però nel Decreto Rilancio.
Decreto Rilancio: misure necessarie, ma manca il filo rosso

Decreto Rilancio: misure necessarie, ma manca il filo rosso

Il decreto Rilancio rischia di essere l'occasione mancata per una nuova politica economica. Le proposte sono sul tappeto: un'Agenzia nazionale per lo sviluppo e la politica industriale, un vero Green New Deal guidato dagli investimenti pubblici, una fiscalità che riduca le diseguaglianze e colpisca grandi patrimoni e rendite, investimenti massicci su welfare, ricerca, scuola e sanità pubblica, un piano del lavoro che tolga di mezzo la precarietà.
Un nuovo modello di convivenza, per non tornare come prima

Un nuovo modello di convivenza, per non tornare come prima

Il vero vaccino contro le pandemie è il cambiamento delle scelte politiche, economiche e dei nostri stili di vita. Serve una nuova alleanza fra umani, altri animali, il Pianeta: una società senza discriminazioni fondate sulla diversità di specie è un modello di convivenza e una soluzione per la ripartenza.
Waiting for Godot: tackling multinationals’ tax avoidance

Waiting for Godot: tackling multinationals’ tax avoidance

Il problema dell'armonizzazione fiscale e della lotta all'elusione delle multinazionali all'interno dell'Unione Europea non può più essere rimandato. Occorre far leva sulla trasparenza e la reputazione delle imprese. Da “Social Europe”.
Democratizing Work. Tre proposte per il lavoro

Democratizing Work. Tre proposte per il lavoro

Rilanciamo l’appello apparso in contemporanea su “il manifesto” e altre 40 testate internazionali il 15 maggio scorso, con cui oltre 3mila accademici di 650 università del mondo chiedono una democratizzazione e demercificazione del lavoro, in una prospettiva di sostenibilità e risanamento ambientale.
Pandemie e farmaci: una infrastruttura pubblica europea

Pandemie e farmaci: una infrastruttura pubblica europea

Una infrastruttura sanitaria comune dei 27 Paesi per sviluppare la ricerca farmaceutica, assicurare le forniture, coordinare vaccinazioni ed emergenze. Il progetto, che potrebbe chiamarsi Biomed Europa, dovrebbe avere un bilancio annuo dell'ordine di 40 miliardi di dollari. Da Etica e Economia.
I Lincei: l’Europa di fronte all’emergenza

I Lincei: l’Europa di fronte all’emergenza

L’Accademia dei Lincei ha istituito una Commissione sull’impatto dell’emergenza Covid-19 sull’economia, la società e la cultura, composta da esperti di diverse discipline. Qui proponiamo una sintesi del documento appena uscito sulle politiche europee.
Riformare la giustizia fiscale ai tempi della pandemia

Riformare la giustizia fiscale ai tempi della pandemia

L’Italia che vogliamo/Per evitare che siano le fasce più deboli della popolazione a pagare i costi della crisi da Covid-19 è urgente una riforma fiscale in chiave fortemente progressiva e redistributiva, che combatta elusione ed evasione, colpisca profitti e rendite, armonizzi i sistemi impositivi in Europa.
Ci vuole più Stato (sociale)

Ci vuole più Stato (sociale)

Per uscire dalla crisi avremo bisogno di un rafforzamento dello Stato sociale: ripristino della funzionalità del sistema previdenziale, allargamento dell’intervento nella sfera sanitaria e nell’area assistenziale, oltre a una maggiore equità, dovranno essere gli elementi chiave per una ripresa dopo la pandemia.
L’economia italiana dopo la pandemia

L’economia italiana dopo la pandemia

Le difficoltà economiche causate della crisi sanitaria del Covid-19 saranno di una dimensione mai vista in precedenza in Italia. Quali saranno i settori e i territori più colpiti? Quali gli effetti sull’occupazione? Soprattutto, quale futuro ci aspetta dopo la pandemia?
Loading...