Top menu

Politica

Hanno perso l'apriscatole

Hanno perso l’apriscatole

Nel gennaio del 2013 il fondatore del Movimento 5 stelle, dichiarò: "Noi il parlamento lo apriremo come una scatola di
Un altro sguardo dal ponte

Un altro sguardo dal ponte

E' chiaro che per la ricostruzione del ponte non basteranno i 18 mesi preventivati. Ma per il gruppo dei Benetton
La Gronda e una cura di ferro per Genova

La Gronda e una cura di ferro per Genova

Oltre a ricostruire il ponte a Genova è necessaria una seria riprogettazione complessiva della logistica della città, uscendo dallo scaricabarile,
Genova e la storia di una privatizzazione

Genova e la storia di una privatizzazione

Storia dell'ingegner Morandi e di una privatizzazione. Perchè per la manutenzione del ponte sono stati spesi 24 milioni di euro
Le acque molto agitate intorno al Def

Le acque molto agitate intorno al Def

La manovra si iscrive in un panorama economico complesso, dalla guerra valutaria, ai dazi, dai vincoli europei e dalla Brexit
Il balcone e la prima manovra gialloverde

Il balcone e la prima manovra gialloverde

Sforare i rigidi parametri dell'austerity di Bruxelles è ciò che più convince della manovra annunciata dal governo, che resta in
Giusto affidare il ponte di Genova a Fincantieri?

Giusto affidare il ponte di Genova a Fincantieri?

Dalla cantieristica Fincantieri dovrebbe ora buttarsi nella costruzione di ponti. Ma a prescindere dal rispetto delle regole di Bruxelles, esiste
Autostrade: prima e dopo il disastro di Genova

Autostrade: prima e dopo il disastro di Genova

Dopo lo sgomento e l’indignazione per i 43 morti del crollo del Ponte Morandi sulla A10 a Genova, serve ripensare
Ripensando a Pamela e a Macerata

Ripensando a Pamela e a Macerata

Dopo una tentata strage (ad opera di Traini), polemiche sulla manifestazione di Macerata, le elezioni, e tutto ciò che ne
Il Tav non è solo inutile, è un danno

Il Tav non è solo inutile, è un danno

Il traffico di merci è più economico su gomma, si può spostare su rotaia solo con divieti e pedaggi. Se
L'Alitalia, l'Ilva e i nuovi governanti

L’Alitalia, l’Ilva e i nuovi governanti

Dossier annosi come Alitalia e Ilva vengono affrontati dai nuovi governanti che promettono soluzioni innovative. Ma sembra un abbaglio estivo:
Le macerie della sinistra, tra sovranisti e neoliberisti

Le macerie della sinistra, tra sovranisti e neoliberisti

Tra sovranisti "di sinistra" e il Pd attardato sulle rovine del renzismo, il discorso dell'opposizione al governo giallo-verde egemonizzato dalla
La sfida dell'uguaglianza rimossa da Cottarelli

La sfida dell’uguaglianza rimossa da Cottarelli

Il diritto non è naturale, va storicizzato, così come i bisogni e l'impoverimento. E' bene ricordare che ciò che separa

Usciamo dalla trappola, diamoci una mossa

Il discorso pubblico sembra monopolizzato dal ministro delle ruspe. La sua propaganda non è nuova ma questa volta sembra avere
Lega e M5S rischiano di fare cappotto

Lega e M5S rischiano di fare cappotto

Nella simulazione sulla base dei risultati del 4 marzo l’ipotetica alleanza tra M5s e Lega consentirebbe ai due partiti di
Resistere senza i metalmeccanici

Resistere senza i metalmeccanici

In una società sempre più frammentata, impoverita, incattivita - causa il suo abbandono da parte della politica - e in
Lib-pop: il piano gialloverde

Lib-pop: il piano gialloverde

Un grave equivoco circola in Europa: si pensa che in Italia stia nascendo un inedito governo populista. In realtà la
Lavoro e politica, inchiesta sulle classi popolari

Lavoro e politica, inchiesta sulle classi popolari

Chi è il popolo, cosa vuole, come si rappresenta. Inchiesta di un gruppo di ricercatori nelle periferie di quattro grandi
25 aprile 2018: un giorno che guarda al futuro

25 aprile 2018: un giorno che guarda al futuro

Liberazione. Una parola splendida. Solo leggerla e pronunciarla fa bene, dà speranza, apre un orizzonte, rinvia a un sogno di
Sinistra: cinque cose da cambiare

Sinistra: cinque cose da cambiare

Per ricostruire un insediamento sociale, identità collettive – alternative a quelle illusorie offerte da M5S e Lega agli elettori in
Le macerie della sinistra

Le macerie della sinistra

L'Italia del dopovoto/ La sinistra è stata sconfitta nelle urne perché non è stata credibile. LeU è progetto sconfitto, ma
Riorientare lo sguardo: di lato

Riorientare lo sguardo: di lato

L'Italia del dopovoto/ Il dibattito pre-elettorale ha seguito un'agenda imposta e un linguaggio sloganistico, ignorando temi fondamentali. Gli astenuti restano
La sinistra se n’è andata da sé

La sinistra se n’è andata da sé

Un’Italia irriconoscibile. La sinistra del 2018 non è stata messa sotto da nessuno. Gli elettori si sono limitati a sfilarle

Paura e povertà. L’Italia del dopo-voto

La mappa dell’Italia che ha votato ritrae soprattutto due fenomeni: paura e povertà. Paura e povertà, in questo strano intreccio,

Il tradimento del Mezzogiorno

Negli ultimi dieci anni si è avuta una drastica redistribuzione di risorse dal Sud al Centro nord. In un libro

La sinistra e l’economia, c’era una svolta

La trasformazione della cultura economica della sinistra dal dopoguerra ad oggi. Arriverà l'ennesima rimozione, quella degli anni del liberismo?

I due conti di Brunetta sulle donne

La pensione "anticipata" discrimina le donne, dice il ministro. Ma oggi per le lavoratrici non è obbligatorio ritirarsi a 60

Anticrisi, una manovra di classe

Perché in tempi di crisi il governo sceglie di ridurre la domanda aggregata invece di espanderla? Il paradosso di Tremonti

Perché Mariastella Gelmini sta perdendo

Una buona notizia per la materna, mezza buona notizia per le elementari, rinvio per le superiori. Il ministro si piega

Urbanistica, lo scandalo al suolo

Territorio, cemento e consumo di suolo: cadono giunte, si divide la sinistra. Numeri, analisi e suggerimenti utili dagli atti di
Loading...