Top menu

Archivio | marzo, 2012

L’ottava meraviglia del mondo

Il dibattito sulla costruzione della Tav in Val di Susa si è trasformato in un confronto ideologico che a volte nasconde quella che sembra l’essenza della questione che non si trova né in Val di Susa né a Torino, ma a Roma

Si fa presto a dire crescita

La combinazione tra crisi economica e crisi ecologica rende evidente che la società della crescita è finita, ma che ancora non sappiamo come costruire una società del benessere per tutti

Riconquistare l’economia, passo dopo passo

Il 28 marzo si è svolta a Roma una conferenza promossa dalla Scuola del Sociale della Provincia di Roma, sul tema “Oltre la crisi. Quale economia, quale società”. Tra gli ospiti c’era anche la sociologa ed economista Saskia Sassen, di cui pubblichiamo parte dell’intervento: un vademecum per “cominciare a fare nostra l’economia”.

L’economia e il lavoro fuori del mercato

La crisi è l’occasione per allargare lo sguardo a settori dell’economia e del sociale fuori del mercato, verso dimensioni del lavoro non mercantili, solidali, di cura e attenzione per i luoghi, le società e le persone. Alcuni libri recenti offrono coordinate preziose per saperne di più

Il pacco squilibrato della riforma

La riforma dell’articolo 18 oggi, quella degli ammortizzatori sociali al 2017. Nell’intervento del governo si ripropone la vecchia politica dei due tempi. Il primo va in scena subito, il secondo arriverà a dramma compiuto. Senza ribaltare la trama: troppo poco, e male, si fa per il nuovo welfare per i precari

Tutto qui il sapere dei tecnici?

Il documento del governo sulla riforma del lavoro lascia irrisolte le questioni principali: flessibilità e precariato, livello salariale, produttività delle imprese, mancanza di una politica industriale