Top menu

Newsletter n.546 – 12 marzo 2018

L’Italia del dopovoto/1

Paura e povertà. L’Italia del dopovoto

La mappa dell’Italia che ha votato ritrae soprattutto due fenomeni: paura e povertà. Paura e povertà, in questo strano intreccio, sono diventate le forze che disegnano la politica italiana. La paura che si afferma come ideologia della Lega; la povertà come condizione del successo dei Cinque stelle. Al posto di destra e sinistra, la politica della paura (anche quella di stare peggio) e il lamento degli impoveriti, degli esclusi dalla ‘casta’

Mario Pianta


La crescita dei “partiti di movimento” nel Sud Europa

Presentiamo qui una parte delle conclusioni del volume ‘Movement parties against austerity’ sul rapporto tra mobilitazioni sociali e nuovi partiti in Spagna, Grecia e Italia. Un contributo utile a interpretare le radici del risultato elettorale.
Donatella Della Porta

Il reddito di cittadinanza del M5S, di cosa stiamo parlando?

Reddito di base, reddito di cittadinanza, reddito minimo garantito: nel dibattito che si è riacceso con il successo elettorale del M5S si fa confusione tra cose diverse. Rimettiamole in fila per vederci chiaro
Elena Monticelli

***

La falsa partenza della politica industriale

Le politiche ‘orizzontali’ adottate in Italia non riducono la base imponibile a favore dei profitti e non spingono il sistema produttivo al cambiamento verso attività più efficienti e a maggior intensità tecnologica

Lucrezia Fanti


Com’è verde la green economy

L’exit strategy dalla crisi climatica, ecologica, economica ed occupazionale ha un solo nome: economia verde. In Italia ha già conseguito risultati considerevoli ma molto resta ancora da fare sul piano delle politiche governative

Silvia Zamboni


Tasse: a che punto è il dibattito politico?

Il tema della tassazione dei redditi investe, nella particolare congiuntura economica, lo Stato e l’organizzazione della società e dello stesso Stato. È lecito domandarsi in che modo le forze politiche intendono tassare i redditi e come affrontano-trattano il tema, specialmente alla vigilia delle elezioni politiche www.economiaepolitica.it

Roberto Romano

Un’alleanza industriale Italia-Francia

Le sempre maggiori connessioni italo-francesi nel campo economico, se consideriamo le acquisizioni e insieme le joint-venture, sembrano una strada segnata per il nostro paese, ma vediamo caso per caso.
Vincenzo Comito


Gli essere umani prima dei numeri. Un premio dedicato a Caffè

Ad aprile si assegnerà l’ottava “Targa Caffè”, dedicata al grande economista scomparso 30 anni fa. Saranno premiate le esperienze che hanno saputo guardare oltre i numeri, verso nuove visioni economiche sostenibili dal punto di vista sociale e ambientale

***

LETTURE

 

“L’Unione europea può ancora essere salvata? Le implicazioni di un’Europa a più velocità” questo il titolo del volume realizzato anche quest’anno dal Gruppo EuroMemo. Pubblichiamo la traduzione italiana, scaricabile in pdf



Giovanna Leone, Maurizio Franzini, Giuseppe Amari e Adolfo Pepe rileggono, da angolature diverse, il ruolo di Roosevelt nella trasformazione del capitalismo del secondo dopoguerra. Nel confronto sottinteso con l’oggi risalta il suo spirito riformista e umanista
Claudio Gnesutta


***

RICORDO

 

Ricordiamo Ekkehart Krippendorff, scomparso a Berlino, intellettuale cosmopolita, internazionalista che ha intercettato il ’68 dalla contestazione della guerra in Vietnam nelle aule di Yale e della Columbia a quelle di Urbino e al movimento per la pace in Italia
Peter Kammerer
***


Un bilancio di fine legislatura

Se gli elettori fossero chiamati ad esprimersi su ciò che è stato fatto nel corso della XVII legislatura, che cosa direbbero? Quali priorità dimenticate chiederebbero di affrontare? Le organizzazioni della Campagna Sbilanciamoci! hanno realizzato il loro primo bilancio di fine legislatura. Pubblichiamo i link per scaricarlo e per vedere le registrazioni video della presentazione avvenuta a Roma il 15 febbraio

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page