Top menu

Nella rete

Ukraine: "Il faut instaurer un cessez-le-feu et entamer des pourparlers de paix"

Ukraine: “Il faut instaurer un cessez-le-feu et entamer des pourparlers de paix”

Yurii Sheliazhenko revient sur les raisons d’une guerre qui pouvait être évitée. Il dénonce l’invasion par les troupes russes et le militarisme du régime de Volodymyr Zelensky. Da L'Humanité.
La crisi del pacifismo e la guerra in Ucraina

La crisi del pacifismo e la guerra in Ucraina

Viaggio tra i movimenti pacifisti di Germania, Belgio, Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. L'assunzione di posizioni intermedie che facilitino il ritorno al dialogo, la copertura bellicista dei media mainstream che ignorano le iniziative dei pacifisti e le politiche dei loro governi che hanno intrapreso una politica di riarmo. Da Vita.it
Pourquoi la France a le pacifisme honteux

Pourquoi la France a le pacifisme honteux

En Allemagne et en Italie, la fourniture d’armes à l’Ukraine provoque davantage de débats. Pour les Français, la priorité donnée au concept de paix entre les nations ne va pas de soi, en raison, notamment, du souvenir de la défaite de juin 1940. Da Le Monde.
La controffensiva ucraina segna la fine dell’èra del carro armato

La controffensiva ucraina segna la fine dell’èra del carro armato

Chi in occidente esulta per l’efficacia dei nuovi sistemi d’arma, dimentica una lezione fondamentale dell’èra contemporanea. Le guerre evolvono, i quadri politici mutano, e le armi – soprattutto quelle più versatili – seguono una propria dinamica di diffusione, di passaggio di gruppo in gruppo. Da Scenari di Domani.
They were furious: the Russian soldiers refusing to fight in Ukraine

They were furious: the Russian soldiers refusing to fight in Ukraine

Troops are saying no to officers, knowing that punishment is light while Russia is not technically at war. And Russia has also turned to mercenaries to bolster its war efforts, deploying fighters from the shadowy Kremlin-linked Wagner group. Da The Guardian.
Europe à plusieurs vitesses..le «serment de Strasbourg».. Macron

Europe à plusieurs vitesses..le «serment de Strasbourg».. Macron

Lors de la cérémonie de clôture de la Conférence sur l’avenir de l’Europe lundi, devant le Parlement européen, le président français a évoqué une réforme des traités et une généralisation du vote à la majorité qualifiée. Da Le Monde.
La guerra angloamericana da remoto

La guerra angloamericana da remoto

Fin dove si vuole «indebolire la Russia»? E qual è l’obiettivo ucraìno accettabile da Putin? Il 9 maggio si avvicina senza mediazione diplomatica e la pace si allontana. Da il manifesto.
Ascrivere la pace alla realtà e la guerra all’ideologia

Ascrivere la pace alla realtà e la guerra all’ideologia

Nulla pare frenare il conflitto ucraino: siamo in piena escalation, ci siamo arrivati lungo la logica di realtà evidenziata proprio da chi è stato tacciato di idealismo pacifista. Da il manifesto.
Sachs: «Il grande errore degli Usa è credere che la Nato sconfiggerà la Russia»

Sachs: «Il grande errore degli Usa è credere che la Nato sconfiggerà la Russia»

L’economista della Columbia University: «Gli Stati Uniti sono più riluttanti della Russia nella ricerca di una pace negoziata. Negli anni Novanta l’America sbagliò a negare gli aiuti a Mosca, la responsabilità fu di Bush padre e di Clinton». Da Il Corriere della Sera.
Banche sdraiate sugli interessi armati

Banche sdraiate sugli interessi armati

Gli istituti bancari al servizio del comparto militare-industriale hanno continuato ad abbuffarsi nel 2021 con la torta miliardaria del business armato (+87%). Al 1° posto ancora Unicredit. E i nostri conti correnti? Da Nigrizia.
Gli italiani scesi in piazza chiedono pace, non armi

Gli italiani scesi in piazza chiedono pace, non armi

Le piazze del 25 aprile straripavano di una diffusa, popolare domanda di pace. Di pace, non di armi. Tranne pochi casi di esibizionismo fuori luogo, la giornata ha confermato quanto giusta, ponderata e in consonanza con i sentimenti di massa, fosse stata la posizione dell’Anpi. Da Il Fatto Quotidiano.
The dubious rehabilitation of the arms industry

The dubious rehabilitation of the arms industry

With brutal Russian invasion of Ukraine, petroleum companies are profiting from the rise in world oil prices brought on by the war. But also corporations previously regarded as pariahs are now being viewed by some in a new light. Chief among these are the weapons producers. Da Dirt Diggers Digest.
Invio di armi, il dilemma dell'escalation

Invio di armi, il dilemma dell’escalation

Nulla fa presagire che la guerra nata con l’aggressione russa all’Ucraina, nella cui escalation sono spariti i tavoli negoziali, sarà breve e contenuta.Ed è molto difficile che il trasferimento massiccio e sempre più indiscriminato di armi sia un mezzo per abbreviarne la durata. Da il manifesto.
Vecchie e nuove asimmetrie: l’Europa di fronte alla guerra

Vecchie e nuove asimmetrie: l’Europa di fronte alla guerra

La dipendenza dei paesi europei dalla Russia non si limita alle fonti energetiche, si estende anche ad alcune materie prime e beni intermedi chiave. Risulteranno impoverite le economie più dipendenti dall'export come la Germania e le più indebitate come l'Italia. Da Eticaeconomia.
I pacifisti e l’Ucraina

I pacifisti e l’Ucraina

Desideriamo tutti la Pace. Eccetto i commercianti d’armi e una minoranza di (dis)umani con interessi politici, economi e finanziari. Da Agoravox.
I pacifisti non sono “anime belle”, fanno politica e hanno idee

I pacifisti non sono “anime belle”, fanno politica e hanno idee

Un instant book, una pubblicazione scaricabile gratuitamente sul sito sbilanciamoci.info e che nelle varie angolazioni da cui la guerra in Ucraina viene guardata e trattata permette di fissare dei punti fermi, analitici e di prospettiva. Da Il Fatto.
Rompiamo la solitudine di Papa Francesco

Rompiamo la solitudine di Papa Francesco

Sarebbe di grande valore che qui ed oggi, dalle città e capitali europee, la voce di milioni di donne e uomini si unisse in questa prospettiva, si desse forza e desse forza alla pace. Papa Francesco. Nella sua solitudine, l’ha capito. Da Infinitimondi.
Prima di comprare le armi meglio chiarire il perché

Prima di comprare le armi meglio chiarire il perché

Draghi dovrebbe chiarire la destinazione del 2% del Pil alla Difesa. Una difesa integrata europea, anche all’interno della Nato, consentirebbe cospicui risparmi dei singoli stati, oltre che assicurare maggiore peso dell’Europa all’interno dell’Alleanza. Da Il Fatto.
primo piano_Ucraina_marzo-2022

Voci contro la guerra

Un e-book di Sbilanciamoci a cura di Koehler e Marcon. Le ragioni della «Seconda potenza mondiale», come si disse al tempo della guerra in Iraq. Da il manifesto.
Ucraina guerra Europa

Lezioni di pace possibile

Disponibile sul sito di Sbilanciamoci.info l'e-book sulla Guerra in Ucraina. Le ragioni geopolitiche del conflitto, le tensioni economiche internazionali, ma soprattutto il rilancio della teoria e della pratica del movimento pacifista. L'appello per l'avvio di una campagna europea. Da Collettiva.it
Loading...

Ucraina guerra Europa

 

 

Scarica gratis il nuovo ebook

A dispetto delle difficoltà economiche che stiamo attraversando, abbiamo voluto che questo ebook fosse gratuito e a disposizione di quante più persone possibile.

 

Chiediamo perciò a chi può farlo di sostenere Sbilanciamoci!, consapevoli che anche un piccolo contributo fa la differenza.