Top menu

Newsletter n.529 – 6 settembre 2017

Sta per scoppiare una nuova bolla?

Sta per scoppiare una nuova bolla?

All’indomani del 2007 l’impegno solenne era stato quello di chiudere una volta per tutte il casinò finanziario e di ridurne potere e influenza. Non solo non è stato fatto, ma oggi ci troviamo in una situazione probabilmente peggiore
Andrea Baranes


Il migliore dei mondi

Le borse sono al loro massimo storico, l’inflazione è minima, le Banche centrali si congratulano
per il successo delle loro politiche di Quantitative Easing. Eppure tutto questo è illogico e illusorio. Ecco perchė

Sergio Bruno

La nuova Grande narrazione della modernità

Un’analisi sistematica e innovativa – a cavallo tra sociologia, filosofia ed economia – della relazione tra tecnica e capitalismo (e delle sue ricadute sulla società e la cultura) è quella proposta da Lelio Demichelis in ‘Sociologia della tecnica e del capitalismo’, appena uscito per Franco Angeli

***
Verso la quarta rivoluzione industriale 

Industria 4.0, il problema c’è

Porre l’accento sui caratteri della trasformazione industriale 4.0 permette di rendere evidente quale è la contraddizione sociale di fondo e apre un ampio spazio di riflessione teorica e di discussione politica per qualificare progetti alternativi

Claudio Gnesutta


La fabbrica 4.0 e il gioco della catalassi

Secondo il concetto della Catallassi è in rete che ciascuno può valorizzare sé stesso e vendere sé stesso. È invece in questa nuova fabbrica che si chiama rete che occorre portare conflitto, contrattazione e democrazia

Lelio Demichelis


Logistica, le nuove catene dello sfruttamento

La logistica è uno specchio perfetto dei processi di frantumazione che attraversano il mondo del lavoro. La possibilità di spezzare la catena di sfruttamento non può che avvenire in uno schema in cui le mobilitazioni dal basso si inseriscono in un’azione politica nell’alto

Simone Fana


“Houston, abbiamo un problema”

Le trasformazioni tecnologiche di Industria 4.0 ci pongono di fronte due strade: subire questo progetto di trasformazione guidato dall’interesse di pochi oppure tentare di guidarlo nell’interesse di tanti. Un dibattito in vista del G7 di settembre a Torino

Andrea Aimar


Gig economy: nuove parole, vecchio sfruttamento

Nei meandri della gig e della sharing economy tutto deve essere cool. Ma oltre alla nuova frontiera del lavoro a chiamata e del ritorno del cottimo, da tempo ha fatto la sua comparsa anche il lavoro gratuito

Marco Grimaldi

***
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someonePrint this page