Home / Sezioni / capitali

facebook-link twitter-link

Newsletter

Registrati alla newsletter di sbilanciamoci.info

Sezioni

Capitali

Economia e finanza

Se la crisi arriva anche in Cina

di Felice Roberto Pizzuti

I crolli di Borsa sui mercati finanziari cinesi segnalano che la crisi delle economie occidentali sta estendendo i suoi effetti ricevendone a sua volta interazioni negative

La bolla cinese

di Andrea Baranes

Il crollo delle Borse cinesi ha contagiato i principali mercati finanziari. Ma l'incendio è una finanza ipertrofica, autoreferenziale e intrinsecamente instabile. E se non si parte da questa evidenza, la bolla cinese sarà unicamente l'ennesimo – ma non l'ultimo – episodio di una lunghissima serie

Ue, il vincolo esterno che impoverisce

di Clara Capelli , Eugenio Caverzasi

Le stesse misure imposte alla Grecia hanno indebolito la periferia tutta del sistema Euro in nome di un settore privato mitizzato che non ha saputo mantenere le promesse

Bail-in: se sono i correntisti a salvare le banche

di Dario Guarascio , Leopoldo Nascia

La norma sul ‘bail-in’ approvata da pochi giorni tutelerà gli istituti di credito grazie alla partecipazione dei correntisti, ricorrendo ad interventi pubblici esterni solo in casi eccezionali

Sta per scoppiare una bolla cinese?

di Andrea Baranes

Anche in Cina assistiamo alla crescita ipertrofica di una finanza fine a se stessa e a un eccesso di liquidità dirottato da consumi e investimenti verso fini meramente speculativi

Grecia, il prezzo della liquidità d’emergenza

di Luigi Pandolfi

Come funziona il meccanismo della liquidità di emergenza deciso dalla Bce? E quali sono le conseguenze della politica monetaria sulla crisi greca?

Le banche tedesche e gli scheletri nell’armadio

di Vincenzo Comito

Il sistema bancario tedesco presenta risultati economici e finanziari negativi a tutti i livelli dimensionali e geografici, con una situazione che non appare troppo distante dalla bancarotta

Debito greco: non uno, ma molti fallimenti

di Andrea Baranes

Quello del debito greco rappresenta non uno, ma una pluralità di fallimenti e rischia di essere l'emblema del completo fallimento politico e sociale del progetto di Unione